Ruota il dispositivo per accedere correttamente ai contenuti del sito.

News

Etika: finanziati i primi progetti sociali

Primo bilancio dell’iniziativa lanciata un anno fa dalla Cooperazione trentina con Dolomiti Energia.

30 novembre 2017

Sono stati raccolti 240mila euro per iniziative solidali grazie all’adesione di migliaia di soci e clienti delle Casse Rurali Trentine e delle Famiglie Cooperative. Ad un anno di distanza dal lancio dell'offerta luce e gas sono infatti ben 24 mila i contratti sottoscritti (la previsione dei partner era 10 mila nei primi 12 mesi) per ognuno dei quali Dolomiti Energia ha versato 10 euro al progetto solidale etika. Un successo favorito dal rilevante risparmio economico ma anche dalla possibilità di partecipare concretamente al benessere della propria comunità sia sotto il profilo ambientale sia quello sociale. Un sostegno al sociale che i partner (Cooperazione Trentina, Cassa Centrale Banca, Sait, Consolida e La Rete insieme a Dolomiti Energia) hanno deciso di dedicare al bisogno emergente e crescente – il cosiddetto Dopo di noi – che interessa migliaia di famiglie trentine.

Partono così le prime cinque iniziative finanziate dal fondo e concentrate sul “dopo di noi”: favoriranno l’avvio di tante persone verso progetti abitativi di autonomia. Quattro le cooperative sociali coinvolte. Molto positivo anche il bilancio economico e ambientale: un anno di fornitura ha generato per le famiglie che hanno aderito ad Etika circa 1.160.000 euro di risparmi, e un beneficio per l’ambiente di 3.100 tonnellate di C02 evitate (pari a 620 ettari di bosco piantati). 

Le iniziative, presentate da quattro cooperative sociali (CS4, Eliodoro, Il Bucaneve e La Rete) tutte appartenenti alla rete "Abitare il futuro", si svilupperanno in diversi territori (Giudicarie, Basso Sarca, Valle dell'Adige e Valsugana) con articolazioni differenziate: dai primi passi "fuori casa" al cohousing, dal sostegno alle famiglie alla formazione degli operatori.

Per informazioni e dettagli, visita il sito di Etika